skip to Main Content
Crea La Tua Brochure Aziendale Con Gli Strumenti Giusti

Crea la tua brochure aziendale con gli strumenti giusti

Sei un creativo? Un fai – da – te? Un designer professionista? Non importa, perché oggi non è semplice scegliere gli strumenti giusti per realizzare la propria brochure aziendale. Ormai online ci sono una marea di tool gratuiti e non, ma se vuoi stupire il tuo pubblico e i tuoi potenziali clienti, la tua brochure deve essere mozzafiato, ma soprattutto professionale. Come? Usando gli strumenti giusti, no?  Ecco perché abbiamo raccolto gli strumenti migliori per la progettazione di brochure, opuscoli e depliant.

Laptop alla mano, e partiamo!

InDesign

La suite Adobe regna! In cima alla classifica troviamo inDesign. Un must per chi si occupa di impaginazione e grafica. E’ considerato lo strumento standard del settore. Ha molti punti di forza e poche debolezze. Per esempio ha una perfetta integrazione con Creative Cloud (es. Illustrator, PhotoShop, Acrobat, ecc.), paragrafi e stili di carattere configurabili (stili di tipo di impostazione e riutilizzo semplice). Se non hai mai utilizzato InDesign dovrai smanettarci un bel po’ prima di prendere dimestichezza con il software.

Unica pecca: il prezzo dell’abbonamento. Non per un designer professionista però!

Adobe Illustrator

Restiamo in casa Adobe con Illustrator. Ha gli stessi punti forza di InDesign, ma per un flusso di lavoro diverso. Vien usato da grafici professionisti per creare una grafica vettoriale di alta qualità.  Ma per un design di base, come una brochure, è uno programma di grafica consigliatissimo! Provare per credere.

Scribus

Scribus è la versione opensource di InDesign. Sebbene non sia potente e flessibile come Adobe, Scribus ha un set di funzioni utilissimi per realizzare la brochure perfetta. Come per InDesign, non è semplicissimo da utilizzare, richiede pratica ed esercizio. Ma è gratuito! Quindi puoi divertirti a creare la tua brochure aziendale.

Se vuoi provare Scribus, ti consigliamo di scaricare anche Gimp, anch’esso opensource. I due hanno molte integrazioni interessanti: puoi modificare, in modo gratuito, le immagini da Gimp.

Inkscape

Scribs sta a InDesign come Inkscape sta a Illustrator. Infatti è uno strumento di grafica vettoriale Inkscape utilizza lo standard SVG come file nativo.  Per questo motivo è un po’ complesso, ma non impossibile, creare una brochure a più pagine. Per aggirare il problema puoi creare due file (fronte e retro) e aprirli entrambi da inkscape. Un buon compresso!

Microsoft Publisher

Ultimo posto per Microsoft Publisher. Fa parte della famiglia Office di Microsoft, e tra tutti gli strumenti di grafica non è sicuramente quello migliore per creare una brochure di successo. Perché? Troppi punti di debolezza e limiti. Un esempio? Non permette di ottenere file adatti alla stampa.

Tutto sommato è un programma di grafica abbastanza intuitivo, con una interfaccia molto familiare per gli utenti di Microsoft Office.

Vietati Word e Power Point!

A me è successo: qualcuno mi ha chiesto di disegnare con Word. Stai sgranando gli occhi? L’ho fatto anche io.

Word è un programma per stilare documenti non per disegnare la propria brochure o altro. Oltre a Word, direi di bandire anche Power Point: ricordiamo che è uno strumento molto utile per le presentazioni sullo schermo. Puoi benissimo creare la tua brochure da visualizzare, però, solo sul tuo pc.

Se vuoi stupire i tuoi clienti e avere una brochure impattante, questi non sono i programmi di grafica da tenere in considerazione. Passa oltre.

Ora sai quali sono gli strumenti adatti per creare una brochure che punti ai risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top